Corsi di Improvvisazione Teatrale 2016-17

corso breve
 

"La vita è un po’ come il jazz, è meglio quando si improvvisa" 

  George Gerswin

 

Con Isabella Cremonesi e Roberto Boer 

L'improvvisazione teatrale è un'arte di gruppo, dove il singolo sviluppa estro e immaginazione, impara ad interagire con gli altri per arrivare all'obiettivo comune: la creazione di uno spettacolo direttamente in scena. Durante le lezioni ci si riappropria della spontaneità dei gesti e delle parole. si riscopre la fantasia e si impara ad affidarsi al proprio intuito e ai propri istinti, senza giudicare o  essere giudicati.
L'improvvisazione teatrale è un meraviglioso strumento per migliorare il potenziale creativo individuale, la capacità di ascolto, la consapevolezza e la disponibilità verso l'altro e gli altri, il senso di appartenenza ad una squadra, le dinamiche collettive, la flessibilità ed adattabilità alle situazioni, la spontaneità e la fiducia, l'accettazione delle offerte. Come nel Jazz, i maestri dicevano: “impara tutto sul tuo strumento e poi dimenticalo”
Per tutti coloro che hanno voglia di fare teatro divertendosi e divertendo, di sviluppare le proprie capacità creative per se stessi e per il gruppo, di avvicinarsi a un’arte meravigliosa e regalare al pubblico non solo l’opera d’arte ma anche il suo processo creativo.

Programma del corso 1° e 2° anno

Il corso si propone di sviluppare nell'allievo le tre funzioni dell'improvvisatore:
ATTORE capacità espressive, intensità interpretativa, presenza scenica, gusto dei dettagli;
AUTORE narrazione e drammaturgia, ascolto e disponibilità verso l’altro;
REGISTA sviluppo drammaturgico dell’improvvisazione, visione del gruppo, creazione di una struttura collettiva.
Si giocherà con:

  • il proprio CORPO: consapevolezza, utilizzo, espressività;
  • la propria VOCE: consapevolezza, utilizzo, espressività;
  • il gioco dei leader, accettazione dei RUOLI;
  • giochi sull'ASCOLTO, consapevolezza del contesto, attenzione;
  • giochi del "SI'", accettare sé e gli altri, non giudicarsi e non giudicare;
  • giochi dell'IMPREVISTO, azione/reazione, colpi di scena, tempi di reazione;
  • visione del GRUPPO e della struttura collettiva;
  • NARRAZIONE DRAMMATURGICA: costruzione improvvisate di immagini, situazioni, storie.
La frequenza è settimanale, da ottobre a giugno. Al termine del percorso, l’allievo è in grado di affrontare spettacoli di Improvvisazione Teatrale e può proseguire la propria formazione attraverso incontri periodici e laboratori a tema. 
Per coloro invece che desiderano semplicemente  affacciarsi al mondo dell'improvvisazione teatrale, conoscerne e farne propri i prinicipi base, riscoprire la propria spontaneità e fantasia, sono disponibili durante l'anno CORSI BREVI di IMPROVVISAZIONE e LABORATORI nei fine settimana.
La scuola detiene i diritti del Match d'Improvvisazione teatrale per la formazione e la messa in scena. E' il format d'improvvisazione più rappresentato al mondo, ogni anno vengono organizzati scambi con le altre scuole, seminari di approfondimento, raduni nazionali, Match e campionati tra città.
 
Programma del corso 3° e 4° anno
L'improvvisazione e il teatro d'autore
 
Gli allievi approfondiranno alcune delle opere dei grandi autori teatrali, i testi, le tematiche, la messa in scena, i dettagli, per arrivare ad una improvvisazione drammaturgica più consapevole.
Si drammatizza per sdrammarizzare !
Shakespeare, Pirandello, De Filippo, Brecht, la Tragedia Greca, il Teatro dell'assurdo, senza dimenticare Goldoni e la Commedia dell'arte, la madre italiana dell'improvvisazione teatrale.
 

Match d'Improvvisazione teatrale®: tutti i diritti riservati Les edition Gravel-Leduc, per l'Italia Francesco Burroni, concessione a Milano e Monza per spettacoli, corsi e formazione a Isabella Cremonesi del Teatro del Vigentino.