Mimicamente

 
Il mimo - livello base
condotto da Antonio Brugnano

sabato 18 e domenica 19 Gennaio 2020

 
Ho voluto chiamare questo incontro sul Mimo “MimicaMente” perché questa forma d'arte, che possiamo affermare come sicuramente tra le prime espressioni artistiche dell'uomo, costituisce in realtà una delle fondamentali peculiarità, intrinseche, della comunicazione umana, presente da sempre nel suo modo di relazionarsi con il mondo esterno.
L'uomo prima di parlare........mimava!
Lo stage si propone di far scoprire ai partecipanti, al loro primo incontro con questa forma teatrale, le potenzialità della comunicazione non verbale. Il tempo a nostra disposizione non sarà molto però ci permetterà di scoprire una nuova possibilità di lavoro, i rudimenti di una tecnica che potrà essere subito sperimentata.
Nelle dodici ore a disposizione cercheremo di affrontare gli aspetti più noti della tecnica di base (manipolazioni, punti fissi, camminate) ma inizieremo anche a scoprire le capacità del nostro corpo volte a comunicare il “tragico”, il “comico” o il “lirismo” (citando Marcel Marceau).
Inoltre, considerata ormai la forte commistione fra mimo e clownerie, ci troveremo sicuramente a far incontrare queste due arti che si alimentano l’una dell’altra e ci forniscono sempre più nuovi mezzi espressivi da usare per le nostre performances teatrali o, molto più semplicemente, per donare un sorriso all’uomo della strada.

 

.
PRIMO GIORNO - Tecnica di riscaldamento. Scoperta delle varie “cerniere” fisiche. Scoperta delle “traslazioni”, “rotazioni” e “inclinazioni”. Giochi pantomimici. Tecnica mimica: tecnica manipolatoria, punti fissi, spostamenti con l’utilizzo dei punti fissi, improvvisazioni, creazione di brevi pantomime.
SECONDO GIORNO - Percorso di potenziamento/riscaldamento. Riscaldamento cerniere. Giochi pantomimici. Ripasso tecnica mimica appresa. Tecnica mimica: frontale e laterale, improvvisazioni con utilizzo tecnica mimica appresa. In più, se il tempo a nostra disposizione non sarà del tutto esaurito, commenteremo insieme alcuni filmati dei vecchi e nuovi maestri del mimo in modo da poter vedere parte di quanto appreso messo in atto da chi ha fatto di questa forma espressiva un’arte.

 

ISCRIZIONI

Coordinatrice: Isabella Cremonesi 333.87360555 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per chi: teatrale - minimo 10 partecipanti
Dove: Teatro del Vigentino via Matera 7 Milano (zona Ripamonti)
Quando: sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020 dalle 10.00 alle 17.00 con 1 ora di pausa pranzo
Possibilità di dormire in teatro per chi viene da fuori (avvertite entro due giorni prima del seminario)
Possibilità di mangiare in teatro portandosi cibo (frigorifero e forno a microonde).
Quota: 12 ore di lavoro  - 100 euro + iva interni - 120 euro + iva esterni
iscrizione con caparra di 50 € entro lunedì 6 gennaio 2020 iban IT81N 05034 01627 000000012346

 

Antonio Brugnano

Si forma come attore e mimo studiando con Claudio Orlandini, Ivan Baciocchi (Francia), Paolo Nani (Danimarca), Laurent Clairet (Assistente Marcel Marceau), Thomas Racher (Comp. Familie Flöz),  Jango Edwards, Eugenio Allegri, Antonio Fava, Michele Casarin (Comp. Pantakin), Pippo Del Bono, Alessandro Larocca, Andrea Ruberti, Susanna Baccari, Valentina Sordo, ecc.

Recita e “mima” in Italia, Spagna, Francia, Cuba, Giappone, Cina, Taiwan, ecc. per le compagnie teatrali Paolo Nani Teater, Quelli di Grock, Comteatro, ecc. e per sé stesso lungo le strade delle nostre città con performance di strada a “cappello”. Vince come miglior attore italiano di teatro ragazzi il Premio Eolo (2009), Ribalta (2007) ed è interprete dello spettacolo “Senza Coda” vincitore del Premio "L'uccellino azzurro"(2007). I suoi personaggi “mimici” degli spettacoli “Mr. Bloom” e “Parole, parole, parole” sono finalisti al concorso nazionale In-Box Verde 2017 e 2018.

Se sei curioso/a di conoscere il suo lavoro dai un’occhiata:

sito: www.antoniobrugnano.org

video youtube: https://www.youtube.com/watch?v=x8EJ7JKLtvU